venerdì, 18 Giugno 2021

Apt Catania, consegnati i premi “Parole sulla Sicilia”

Premiati giornalisti francesi, tedeschi, austriaci e spagnoli

Sono stati consegnati ieri, nella Sede dell’Azienda Provinciale per il Turismo di Catania i premi di giornalismo “Parole sulla Sicilia” lanciati dall’Apt con ALITALIA ed ENIT nelle maggiori capitali europee ed intercontinentali .
A premiare i vincitori della V^ edizione sono stati Angelo Cavallaro, direttore dell’Azienda, Giuseppe Cutuli, Assessore alla Cultura della Provincia Regionale di Catania in rappresentanza del Presidente, on.le Nello Musumeci, Mario Bevacqua in rappresentanza degli Agenti di Viaggio e Filippo Galatà per l’Ordine dei Giornalisti.
Il premio, consistente in una borsa in denaro di 26.000 € è riservato ai giornalisti della stampa d’oltralpe i cui articoli siano stati pubblicati su quotidiani e periodici stranieri . Anche quest’anno a selezionare i vincitori è stata una commissione formata dai rappresentanti degli Enti organizzatori (Apt di Catania , Alitalia ed ENIT) a cui si aggiungono, per regolamento, l’Associazione Stampa Estera e la Federazione Italina Editori Giornali.
Per quanti riguarda i premiati la commissione ha ritenuto, per questa V^ edizione, di assegnare il premio agli articoli delle sezioni cultura e ambiente, mentre nessun riconoscimento è andato agli articoli della sezione gastronomia. Così vincitori per la cultura sono risultati : al primo posto la francese Julie Dauriel con l’articolo “Dolce vita alle pendici dell’Etna” pubblicato sul bimensile “Maison-Cotè Sud” mentre il secondo posto è toccato alla tedesca Saskia Freundin con l’articolo “Sicilia amore mio…” pubblicato sul quindicinale “Freudin Reise”. Per la sezione ambiente il primo posto è stato conquistato dall’austriaca Matras Silva con articolo “La signora in giallo” pubblicato sul mensile “Reise Magazin”, mentre al secondo posto l’ha spuntato lo spagnolo Pereda Simon con reportage “Sicilia ricca di paesaggi diversi …” pubblicato sul mensile “Viajes National Geographic”.
Ma veniamo alle motivazioni dei due vincitori : alla giornalista francese Julie Dauriel , primo per la cultura per ” aver definito un affresco della Sicilia, giovane e antica, colta e nobile allo stesso tempo, dove vengono coniugate in modo splendido i tesori dell’arte con la bellezza della natura ” con riferimento a Catania ed il suo territorio, la sua vita i suoi colori ed i suoi sapori; alla giornalista austriaca Matras Silvia, primo per la seziona ambiente, per aver effettuato “un accurato reportage attraverso tutta la Sicilia, dove al racconto dei luoghi, delle antichità e delle bellezze naturali, unisce una guida utile per chi vuole conoscere l’isola in tutti i suoi aspetti”.

News Correlate