domenica, 28 Febbraio 2021

Assaereo, biglietti più cari con la Carta dei diritti del passeggero

Stumpo, aumenti soprattutto sul lungo raggio

La nuova Carta dei diritti del passeggero potrebbe avere lo spiacevole effetto di far aumentare
il prezzo dei biglietti. E’ l’opinione espressa da Cesare Stumpo segretario generale di Assaereo (Associazione Nazionale Vettori e Operatori del Trasporto Aereo) a Miaeconomia, approfondimento
economico di SKY TG24. Secondo Stumpo, i prezzi dei biglietti per i voli a lungo raggio potrebbero aumentare. ”Per fare un esempio: Roma-Venezia-Pechino probabilmente viene offerta in pacchetto,
Alitalia magari porta da Roma a Venezia e poi da Venezia a Pechino ci sara’ un altro vettore intercontinentale. Con la nuova normativa il vettore che imbarca il passeggero a Roma viene dichiarato responsabile del fatto che, se il volo arriva in ritardo a Venezia e si perde il volo successivo, non c’e’ piu’ la continuita’, e quindi dovra’ pagare tutte le penali”.
Un guaio per le compagnie che gia’ prevedono un aggravio sui conti per 89 milioni di euro l’anno. ”E allora cosa succedera’? – ha continuato Stumpo – la compagnia aerea evitera’ di dare un pacchetto unico Roma-Pechino ma cerchera’ di spacchettare il volo, prendendosi le responsabilita’ solo per le tratte di sua competenza. Il passeggero perdera’ quell’economicita’ di offerta data dal biglietto unico. Si fara’ la Roma Venezia e costera’ quello che costera’. E poi la Venezia Pechino con il suo costo”.

News Correlate