domenica, 13 Giugno 2021

Associazioni consumatori contro messaggio Astoi

“E’ ingannevole e tende a scaricare responsabilità”

E’ un messaggio “ingannevole”, secondo l’Unione nazionale dei consumatori, quello diffuso dalle
associazioni dei tour operator a proposito delle vacanze rovinate. L’associazione si riferisce alle “comunicazioni comparse in questi giorni sul alcuni quotidiani nazionali, riguardanti i frequenti disservizi subiti dai turisti nel corso dell’estate”. Si tratterebbe di “una comunicazione che confonde le idee dei consumatori sulle responsabilità dei disservizi che, nel caso di pacchetti tutto-compreso gravano – afferma il legale dell’Unione Consumatori, Massimiliano Dona – esclusivamente sul tour operator, anche se i disagi sono conseguenza di cancellazioni di voli, ritardi, smarrimento bagagli”. L’iniziativa promossa dalle associazioni dei T.O., secondo l’organizzazione dei consumatori, “tende inequivocabilmente a contenere il danno emergente dai numerosi reclami che stanno pervenendo agli organizzatori dei pacchetti turistici, attribuendo la responsabilità dei disservizi sofferti alle compagnie aeree e ai gestori aeroportuali”. Al di là delle dichiarazioni dei legali delle associazioni dei consumatori, va riconosciuto che quest’estate sono stati tanti i disagi arrecati. Qualche tour operator ha truffato i suoi clienti scappando con i soldi dei biglietti già fatti, ma i casi sono stati solo un paio. La maggior parte dei disagi, invece, sono stati causati da aerei in ritardo, bagagli smarriti o rubati (vedi Malpensa) e traghetti superaffollati che improvvisamente hanno tagliato i servizi. E in questi ultimi tre casi, a nostro modesto avviso, i tour operator non hanno alcuna colpa.

News Correlate