martedì, 29 Settembre 2020

Assotravel: la campagna di Rutelli sarà ampia

Giannetti: “Perché non interpretare i risultati dell’iniziativa con gli operatori?”

“Sono certo che l’iniziativa del ministero e della Vicepresidenza del Consiglio si colloca in un
progetto più ampio e complesso volto realmente ad incidere sulla capacità di competere della destinazione Italia”. Il presidente di Assotravel, Andrea Giannetti, interviene così a proposito delle critiche mosse da Fiavet alla campagna lanciata dalla presidenza del consiglio. Per Giannetti “va tenuta nella giusta attenzione la competenza in materia di turismo da parte di chi sul turismo ha basato la propria professione, ha acquisito esperienza e basa la redditività delle proprie imprese. Assieme a tale patrimonio di know how è ovviamente utile affiancare i dati provenienti da osservatori privilegiati tra i quali i nostri connazionali che si recano all’estero, ma anche sociologi, esperti di costume e opinion leaders. Sono certo – ha aggiunto – che i dati raccolti, magari incrociati con altre ricerche di mercato, permetteranno di individuare e confermare gli interventi da porre in essere specie nel campo dei servizi da offrire e migliorare per essere competitivi”. Secondo il presidente di Assotravel, “gli operatori italiani hanno una visione chiara poiché lavorano interpretando le esigenze dei turisti italiani e stranieri. Questo valore non potrà essere mai sostituito dal pur apprezzabile impegno istituzionale in questo campo. Del resto – ha concluso – questo valore è a disposizione delle Istituzioni per interpretare nell’immediato i dati che l’iniziativa ‘Bentornati’ produrrà”.

News Correlate