sabato, 27 Febbraio 2021

Assotravel, né vincitori né vinti nell’accordo con Alitalia

Giannetti, l’attenzione dimostrata da Maroni mai riscontrata da alcun soggetto istituzionale

“Finalmente è giunta a termine la trattativa che opponeva il sistema agenziale italiano alla compagnia di bandiera nazionale.
Con l’accordo di ieri (venerdì 30 gennaio, ndr) si è trovata una mediazione che da tempo le parti auspicavano.
Per quanto riguarda i contenuti penso che non ci siano né vincitori né vinti.
Per questo il mio giudizio sul risultato finale resta sospeso poiché le intese e gli accordi, compresi quelli di materia più strettamente economica, potranno essere valutati solo in rapporto al nuovo corso che con questo accordo si instaura da parte delle agenzie di viaggio sia nei confronti delle compagnie aeree che dei clienti.
Il regime commissionale, ormai insostenibile per tutti considerato il generale abbassamento del prezzo medio dei biglietti, lascia spazio a nuove soluzioni di remunerazione, infatti Alitalia si è impegnata a garantire all’intera catena distributiva tutte le tariffe pubbliche e promozionali con pari condizioni rispetto ai suoi canali di vendita diretti.
L’aspetto fondamentale per le imprese di intermediazione dei viaggi e vacanze è l’affermazione dell’importanza del loro ruolo che si tradurrà in iniziative come il tavolo tecnico con Alitalia, ma anche e soprattutto con un confronto continuo non più legato soltanto a questioni come la riduzione delle commissione.
Ruolo che è stato ribadito ed enfatizzato, assieme alla volontà di svilupparlo, da Alitalia e che ha rappresentato il presupposto dell’accordo raggiunto ieri.
Ringrazio il Ministro Maroni per l’attenzione dimostrata al nostro settore e per gli impegni assunti e realizzati: un’attenzione nei confronti del settore turismo mai dimostrata prima da alcun soggetto istituzionale”.

News Correlate