sabato, 24 Luglio 2021

Ata, la guerra brucerà 10,7 Mld di dollari

A rischio 40 mila posti di lavoro, senza contare l’eventuale recrudescenza del terrorismo

E’ un quadro a tinte fosche quello tracciato dalla Ata (Air Transport Association). Secondo la Air Transport Association, lo scoppio di una guerra in Iraq brucerà 10,7 miliardi di dollari nel 2003 e circa 40.000 posti di lavoro. Senza contare le possibili ripercussioni legate a una recrudescenza del terrorismo. Secondo la Faa, l’amministrazione federale per il comparto aereo, la situazione è ancora più preoccupante. Per tornare ai livelli antecedenti l’attacco alle Torri gemelle bisognerà attendere l’ottobre 2005, mentre la cifra di un miliardo di passeggeri – raggiunta negli scorsi anni – dovrebbe tornare non prima del 2015.

News Correlate