martedì, 2 Marzo 2021

Audi, guida tra sport e gastronomia

Presentata a Verona l’edizione 2003

Coniugare i piaceri dello sport con quelli della buona tavola. E’ la missione che da tre anni
caratterizza la guida gastronomica di Audi, che a Verona ha presentato l’edizione 2003 del volume che, secondo il curatore Giovanni Bravi, raccoglie i migliori ristoranti italiani tra quelli non lontani dai circuiti sportivi automobilistici, golfistici, di vela e di sci, patrocinati dalla casa dei quattro
anelli. Una selezione allargata rispetto alle prime due edizioni (43 i ristoranti nella prima, 112 nella seconda) che illustra le caratteristiche di 176 locali più o meni noti. Rispetto al viaggio di un anno fa Bravi, aiutato da Morello Pecchioli, e ‘benedetto’ da Edoardo Raspelli che firma la prefazione del
volume, inserisce nella guida due nuove regioni (Liguria e Marche) e 74 nuovi ambienti eliminandone 10, perdite dovute a chiusure o a passi indietro sulla strada della gastronomia. Un lavoro di 350 pagine, con fotografie di Stefano Saccani. E per la prima volta, interrompendo la tradizione che ne faceva esclusivamente un dono per i clienti Audi, (“un atto di cortesia” lo ha definito presentando l’iniziativa Antonio Celernizza, presidente Audi Italia) il volume apparirà, sia pur in serie limitata, nelle librerie, in quelle per la precisione del circuito Mondatori. La confezione della nuova guida rispecchia le precedenti: di ogni ristorante vengono descritti accoglienza, arredamenti, menu, rapporto qualità/prezzo.

News Correlate