Australia per tutti i gusti e tutte le tasche

Suggerimenti per esperienze con budget limitato nel DownUnder

Per visitare l’Australia non è necessario svaligiare una banca. Oltre a un’ampia gamma di alloggi alla portata di tutte le tasche, un buon tasso di cambio e ottimi pacchetti di viaggio, nel paese dei canguri è possibile beneficiare di numerose attrazioni gratuite o accessibili a poco.
L’Australia ha molti parchi nazionali, tra cui 15 aree considerate Patrimonio dell’Umanità, dove l’ingresso è gratuito o accessibile per pochi dollari australiani. La costa australiana offre oltre 7.000 spiagge – più di qualsiasi altro paese del mondo – promontori rocciosi, scogliere e pozze d’acqua scavate nelle rocce sono a disposizione dei visitatori, e nessuna di queste attrazioni naturali costa un solo centesimo.
Inoltre, musei, gallerie d’arte e numerosi eventi gratuiti sono a disposizione di tutti i visitatori che non hanno grandi possibilità di spesa ma che vogliono scoprire l’Australia attraverso usi e costumi locali. Con circa 20 dollari australiani si possono fare diverse attività: guardare un film in un cinema all’aperto, osservare i delfini, andare sui rollerblade di notte o osservare i coccodrilli giganti che si preparano alla cena.
Una visita nell’Australia “più accessibile” può essere realizzata attraverso il self drive o praticando attività gratuite, come, ad esempio, gironzolare alla scoperta delle città, fare sport o organizzare gite all’aperto.
Uno dei modi migliori per scoprire l’Australia è esplorare le sue strade attraverso itinerari self-drive. Grazie al Flag Choice Hotel Pass (www.choicehotels.com.au) i turisti che viaggiano in automobile possono scegliere da un elenco di hotel e motel convenzionati Flag Choice la sistemazione più adatta lungo il proprio itinerario, e prenotarla per il numero di notti richieste. Le prenotazioni devono essere fatte in anticipo, oppure ci si può rivolgere direttamente al Flag Inn di interesse sul momento.
Sul sito internet www.southaustralia.it si trovano ottimi esempi di itinerari da percorrere in auto attraverso gli spettacolari Flinders Ranges o lungo la strada da Adelaide a Melbourne, visitando i Dodici Apostoli e la regione dei vini – dove è d’obbligo una sosta enologica. Per chi sceglie questo itinerario è possibile proseguire quindi verso la Fleurieu Peninsula per arrivare a Kangaroo Island e vedere i tipici animali del posto www.tourkangarooisland.com.au.
La Great Ocean Road è un vero e proprio “must” per chi viaggia in auto nell’estate australiana. Costruita tra le due guerre mondiali da soldati e disoccupati, la Great Ocean Road si addentra nella lussureggiante foresta pluviale di Otway, attraverso il paesaggio della Shipwreck Coast e la formazione rocciosa dei Dodici Apostoli, vicino a Port Campbell. Durante l’inverno si possono avvistare dalla piattaforma di Logan’s Beach, Warrnambo, le balene provenienti dal sud. Sul sito www.visitmelbourne.com/it c’è un’intera sezione dedicata a questa attrattiva.
Per i Flinders Ranges, nel Sud Australia, il campeggio è un’ottima scelta e le attrezzature sono eccellenti. Qui è inoltre possibile affittare una piccola baita o prender parte a uno dei numerosi tour organizzati della durata di 8 giorni tra i Flinders e il Red Centre. Questa è la soluzione perfetta per chi è in cerca di avventure a prezzi non troppo elevati. Nei Flinders è facile vedere canguri, wallaby e moltissimi uccelli del luogo e si può inoltre entrare in contatto con l’antica cultura indigena. Le distanze non devono incutere timore, se si desidera scoprire e vivere l’Outback. La gamma di sistemazioni in questa regione spazia da pub accommodation piuttosto accessibili, ad hotel con prezzi medi e strutture di lusso. www.flindersoutback.com
Per coloro che desiderano addentrarsi nell’Outback del Sud Australia, una notte a Coober Pedy, la storica città degli opali che si sviluppa sottoterra, costerà meno di 100 dollari australiani. Pernottare in un campeggio sotterraneo è sicuramente uno dei modi più originali di vivere l’Outback.
Qui gli opali possono essere acquistati ad un prezzo più conveniente che in città. E il campo da golf è gratuito: chiunque lo può utilizzare al costo simbolico di una moneta. Non ci sono molti campi da golf nel mondo gemellati con il famoso St Andrews in Scozia e non ce ne sono di gratuiti! www.opalcapitaloftheworld.com.au

News Correlate