martedì, 29 Settembre 2020

Bagagli, a Malpensa raddoppiati i disguidi

Denuncia della Fit-Cisl Lombardia, ma per la Sea lo scalo è tra i migliori

A luglio il numero di bagagli non recapitati ai passeggeri dell’aeroporto di Malpensa è raddoppiato rispetto a quanto era successo nello stesso mese dello scorso anno. A rivelarlo sono le statistiche dell’associazione compagnie aeree europee, diffuse oggi dalla Fit-Cisl della Lombardia. Così se nel luglio 2005 i disguidi erano nell’ordine dei 27,1 casi su mille per i clienti Alitalia e dei 23 ogni mille viaggiatori con altri vettori, questa estate, secondo l’Aea, i tassi sono lievitati al 55,6 per mille nel caso di Alitalia e al 47 per mille nel caso delle altre compagnie. “Hanno fatto decisamente meglio – ha osservato Dario Balotta, segretario lombardo di Fit-Cisl – altri scali europei più complessi e con un maggiore volume di traffico, come Francoforte, Parigi, Fiumicino, Amsterdam e Madrid”. Pronta la replica della Sea che sottolinea come i dati dell’Aea del semestre gennaio-luglio indicano che ”Malpensa è migliore di Londra, Francoforte e Parigi”. “Nel mese di luglio – si legge in un comunicato della società – si è registrato un peggioramento di tutti gli aeroporti europei a causa del forte incremento del traffico passeggeri: Londra, Copenhagen, Francoforte, Parigi, Lisbona, Roma, Monaco e Zurigo oltre a Malpensa”.

News Correlate