giovedì, 24 Settembre 2020

Bianchi punta alle ferrovie

Per il ministro si devono trasferire quote di mobilità dalle strade alla ferrovie”

“Bisogna trasferire sempre più quote di mobilità dalla strada alle ferrovie perché ne va di mezzo
la qualità della vita dei cittadini e l’efficienza del settore produttivo. Noi paghiamo prezzi altissimi in termini ambientali per il fatto che il trasporto avviene per la stragrande maggioranza ancora su strada”. Lo ha detto il ministro dei Trasporti Alessandro Bianchi durante la celebrazione dei 150 anni della linea ferroviaria Roma-Frascati, la prima ferrovia dello Stato pontificio. “Oggi – ha proseguito Bianchi – quando si pensa alle Ferrovie si pensa solo ai ritardi e ai problemi nella creazione della Tav. Io vedo le Ferrovie dello stato come una straordinaria risorsa che può giocare il ruolo che per questo paese ha avuto l’autostrada negli anni Cinquanta. Se adesso dovessi pensare di ridare una nervatura a questo paese penserei a puntare sulle ferrovie”.

News Correlate