giovedì, 5 Agosto 2021

Bmt, più italiani in viaggio questa estate

In ripresa le destinazioni a lungo raggio

Torneranno a viaggiare un po’ di piu’ gli italiani quest’estate, con prenotazioni in lieve ripresa soprattutto verso le destinazioni a lungo raggio. Meno bene invece per le presenze straniere in Italia anche per la concorrenza delle nuove destinazioni del Baltico e dell’Est Europa, di gran lunga le mete-novita’ piu’ gettonate del 2005. A far da traino soprattutto le crociere e i viaggi di nozze a cui, soprattutto al sud, l’italiano non riununcia anche in periodi di calo dei consumi. Tra le novita’ infine, la forte crescita del turismo a scopo sportivo che genera ogni anno un giro d’affari da 5 miliardi di euro e del cosiddetto ”turismo sociale” dei Circoli Ricreativi Aziendali Lavoratori (Cral) da cui oggi dipende circa il 70% del movimento turistico al di fuori dei mesi di luglio e agosto. Sono alcuni dei dati che emergono dalle proiezioni realizzate per la IX edizione della Borsa mediterranea del Turismo. Le prenotazioni segnano un + 5% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno con destinazioni tradizionali come il Mar Rosso, che si conferma quella piu’ gettonata, la Tunisia, la Grecia e la Libia, mentre nel lungo raggio primeggeranno il Brasile e come sempre i Caraibi. In crescita verticale le crociere e le nuove destinazioni del Baltico ed ex Jugoslavia. Ma il vero e proprio boom sara’ quello dell’Europa dell’est in primis Croazia, un ”mare vicino” decisamente competitivo, le repubbliche baltiche, Serbia, Montenegro, Bulgaria e Ungheria e la sempre gettonatissima Praga. In crescita verticale le crociere con centinaia di nuove proposte anche in questo caso verso i porti del Baltico. La sola Tallin, in Estonia, si prepara ad esempio a ricevere piu’ di 300 mila passeggeri e circa 350 navi per i prossimi mesi del 2005, cosi’ come molto richieste sono le crociere fluviali, in particolare lungo la via degli Zar da Mosca a San Pietroburgo. E’ atteso invece un lieve calo delle presenze straniere, anche se con una maggiore presenza di turisti dagli Stati Uniti rispetto allo scorso anno.

News Correlate