lunedì, 30 Gennaio 2023

Btc, è Roma la preferita dai buyer italiani

La Toscana guida invece la classifica delle regioni

Roma è la città preferita per gli incontri congressuali dai circa 500 buyer italiani che hanno partecipato all’ ultima edizione della Btc, la Borsa internazionale del turismo congressuale di Firenze. Lo ha detto il presidente Carlo Gattai nell’ incontro che ha avuto con i giornalisti per fare il punto della manifestazione di quest’ anno e per presentare le iniziative per la preparazione della prossima edizione che si svolgerà dal 2 al 4 novembre. Roma ha raccolto il 13,76 per cento delle richieste dei buyer italiani, seguita a breve distanza da Firenze (12,84%), Milano (8,83%), Venezia (6,31%) e Bologna (5,85%). Palermo, Genova e Torino hanno riscosso il 3,5% di preferenze ciascuna. Il resto era indirizzato verso villaggi turistici o città minori, con caratteristiche di paesaggio o enogastronomiche. Per quanto riguarda la classifica per regioni al primo posto c’ è la Toscana col 16% delle preferenze, seguita, nell’ordine, da Lazio, Veneto, Lombardia, Sicilia ed Emilia Romagna. Ed ancora risulta che le località predilette sono state le città d’arte, con il 41% di preferenze, e i centri balneari (28%), seguiti dalle zone termali e di campagna (rispettivamente col 18% e 13% delle preferenze). Per quanto concerne i paesi esteri, i buyer italiani hanno dimostrato di prediligere principalmente il bacino del Mediterraneo e quindi gli altri Paesi europei. L’ Europa ha raccolto il 60 per cento delle preferenze totali. Le nazioni più richieste sono state Francia, Spagna, Gran Bretagna e Germania. Interessante anche la richiesta dei paesi dell’ Est europeo (soprattutto Croazia, Slovenia, Repubblica Ceca) che hanno una percentuale ridotta in termini assoluti ma molto significativa per l’ incremento, rispetto agli anni precedenti. E’ stato inoltre rilevato che per il 76 per cento dei congressi sono state richieste sale di piccole-medie dimensioni, con al massimo 300 posti. E’ stato inoltre confermato l’ accordo tra Btc e Imex, la fiera del settore nata a Francoforte, per favorire l’ incontro tra domanda ed offerta congressuale nei due paesi. L’ accordo prevede lo scambio dei database dei buyer internazionali e la collaborazione sulla comunicazione e l’ informazione. Nel maggio prossimo, in occasione della fiera di Francoforte, Btc organizzerà una grande Festa Italia alla quale parteciperanno
200 buyer e tanti vip. Gattai ha anche sottolineato che cresce l’ interesse e l’attenzione degli operatori congressuali per le grandi potenzialità dei mercati della Russia e della Cina.

News Correlate