mercoledì, 1 Febbraio 2023

Camera di Commercio di Napoli, marchio di qualità per 71 strutture alberghiere

Il riconoscimento verrà verificato e rinnovato ogni anno

Settantuno strutture alberghiere premiate con il marchio di qualita’ a Napoli ed in provincia; si tratta di una certificazione promossa e finanziata dalla Camera di Commercio, in collaborazione con l’Isnart, allo scopo di assicurare ai clienti delle strutture ricettive una valutazione ulteriore al servizio offerto. Il marchio, che si aggiunge alla consueta valutazione ‘a stelle’, verra’ esposto dalle strutture
valutate idonee e conferito annualmente. Alla cerimonia di consegna degli attestati, avvenuta nella sede dell’ente camerale, sono intervenuti il presidente della Cciaa, Gaetano Cola, il componente di giunta camerale e
presidente dell’Ascom, Maurizio Maddaloni, l’assessore al Turismo del Comune, Luca Esposito. Tra gli intervenuti anche Giovanni Cocco, direttore dell’Isnart, l’Istituto nazionale di ricerche turistiche che ha eseguito per la Camera di Commercio le valutazioni preliminari degli esercizi alberghieri, producendo un decalogo delle qualita’ che un esercizio deve presentare, in ogni attivita’ di competenza (albergo, ristorante, agriturismo, bed and breakfast, ecc.). Tra le voci indicate in ogni categoria, l’attenzione alla tutela ambientale. Il direttore dell’Isnart ha illustrato le fasi di valutazione a cui sono sottoposte le strutture interessate ed ha detto che per il mese di novembre ci sara’ l’istituzione del premio ospitalita’ italiana, riservato alla migliore struttura
classificata sul territorio nazionale: ‘L’Isnart ha dato una votazione tecnica per selezionare i candidati, ma chi vota e’ la clientela. Al termine della loro permanenza, i turisti potranno esprimere per telefono o via sms una valutazione da 1 a 10 del servizio reso dalla struttura turistica che li ha accolti. Il
premio ospitalita’ italiana premiera’ tra le strutture selezionate quella piu’ votata”. Ha continunato Cocco: ”Il marchio di qualita’ e’ esteso ad alberghi, ristoranti, agriturismo, campeggi, stabilimenti balneari e presto anche
all’attivita’ diportistica e charter. Quest’anno saranno premiate nove categorie, cinque nella ristorazione e quattro per il comparto alberghiero, tra queste una sola struttura ricevera’ il premio ospitalita’ italiana”.

News Correlate