sabato, 23 Ottobre 2021

Canada, doppio biglietto per gli obesi

La decisione del Canadian Transportation Agency

E’ destinata a far discutere la decisione dell’Ente canadese responsabile del trasporto aereo, ma al momento resta una realtà “pesante” per chi è costretto a volare. La Canadian Transportation Agency, ha respinto infatti l’istanza di invalidità dell’avvocatessa Linda McKay-Panos, che, a causa della sua obesità, era stata costretta a pagare due posti su un aereo dell’Air Canada.
L’avvocato sposteneva che l’obesità costituisce un’invalidità e non può essere ‘punita’, facendo
pagare un biglietto doppio. L’agenzia federale ha constatato che la McKay-Panos giunge
all’aeroporto, consegna il bagaglio, passa attraverso la sicurezza e si imbarca da sola, senza necessità di assistenza, proprio come la maggioranza dei passeggeri, e che “le sue lagnanze si limitano esclusivamente al posto a sedere: “Ciò non e’ pertinente alla pretesa d’invalidità”. Air Canada vende ai passeggeri obesi un secondo posto a sedere a metà prezzo.

News Correlate