mercoledì, 28 Ottobre 2020

Canoni demaniali/2, le associazioni plaudono a Rutelli

Secondo Bocca, Borgo e Ventura, è stata una decisone “rapida ed opportuna”

Le associazioni di categoria hanno accolto con soddisfazione la decisone di Rutelli di sospendere l’aumento del 300% dei canoni demaniali. Secondo Marco Venturi, presidente della Confesercenti, si tratta di “una decisione rapida ed opportuna che scongiura il rischio della chiusura di migliaia di piccole e medie imprese turistiche del settore balneare e salva la stagione da una stangata insostenibile”. Bernabò Bocca, presidente di Confturismo, in una lettera inviata a Rutelli, esprime la propria soddisfazione ricordando come “questo importante segmento del turismo sta rischiando da tempo l’applicazione di una misura ingiusta nella determinazione, tenuto conto che, nonostante le ripetute richieste avanzate dalle categorie, non è stato possibile conoscere l’effettivo gettito e la ripartizione dello stesso, né è stato attivato un tavolo tecnico per favorire il confronto tra il mondo delle imprese ed istituzioni competenti”. Infine, Riccardo Borgo, presidente del Sib, sindacato italiano balneari, ha affermato che “nessun imprenditore balneare ha inteso sfruttare il 300% come pretesto per aumentare ombrelloni, lettini e sedie a sdraio. Diversamente, oggi, i turisti avrebbero subito rincari con una percentuale superiore alle due cifre, e soprattutto il turismo balneare avrebbe subito un danno irreversibile”.

News Correlate