venerdì, 5 Marzo 2021

Canoni spiagge, le Regioni chiedono il blocco degli aumenti

Sib e Fiba esprimono soddisfazione: “Ora il tavolo con il Governo”

Il rinvio con un “apposito decreto legge della decorrenza di ogni aumento dei canoni demaniali marittimi fino all’entrata in vigore di un provvedimento esplicito di rideterminazione” è stato chiesto dal coordinamento congiunto degli assessori regionali al Demanio e turismo riunitosi a Roma. Il documento, sottoscritto dal coordinamento, verrà ora sottoposto al gradimento della Conferenza dei presidenti delle Regioni, per poi essere presentato al nuovo governo. Fiba-Confesercenti e Sib-Confcommercio hanno espresso immediatamente piena soddisfazione per il “no” all’aumento del 300% dei canoni demaniali ribadito dalle Regioni. Fiba-Confesercenti e Sib-Confcommercio auspicano che venga convocato, al più presto, il tavolo tecnico con il Governo e le Regioni per convenire i nuovi criteri di determinazione del canone, tenendo conto delle diverse tipologie, dei periodi di utilizzo e dei differenti regimi giuridici dei beni, al fine di arrivare alla soluzione del problema.

News Correlate