venerdì, 22 Ottobre 2021

Capo d’Orlando lancia la 1^ giornata dei borghi e delle torri

A fare da guida personaggi illustri del mondo della cultura

Al via la “1^ Giornata dei borghi e delle torri “, iniziativa ideata ed organizzata dall’Azienda Soggiorno e Turismo di Capo d’Orlando, per far visitare ai turisti, il 23-24-25 aprile, i luoghi particolari e spesso sconosciuti o poco valorizzati. In questi tre giorni i tanti visitatori avranno la possibilità di visitare musei, chiese, e strutture di interesse culturale e storico presente in vari Comuni nebroidei.
I dettagli del progetto sono stati definiti durante un incontro operativo tenutosi nella sala conferenze dell’Aast di Capo D’Orlando. Erano presenti il commissario ad acta dell’Azienda Soggiorno, Romano Alaimo, il direttore Cono Catrini, l’Assessore al turismo della Provincia di Messina, Nino Testa, e amministratori dei Comuni che hanno aderito all’iniziativa.
All’Azienda Soggiorno di Capo d’Orlando è arrivata l’adesione di partecipazione da Alcara Li Fusi, Brolo, Capo d’Orlando, Ficarra, Frazzanò, Gioiosa Marea, Naso, Patti, Piraino, San Salvatore di Fitalia, Sant’Angelo di Brolo, San Marco d’Alunzio, Ucria.
«L’iniziativa – ha evidenziato il direttore dell’Azienda Soggiorno di Capo d’Orlando, Cono Catrini – è promossa da questa azienda, in collaborazione con l’Azienda Soggiorno di Patti, e con la compartecipazione finanziaria dell’Assessorato provinciale al Turismo. La giornata rientra nell’ambito della valorizzazione del territorio dei Nebrodi e metterà in evidenza sia la vocazione turistica del comprensorio nebroideo, che il recupero della tradizione orale».
Personalità illustri del mondo della cultura, faranno da guida lungo questo itinerario, che va dall’arte, alla cultura, poesia, letteratura e al teatro.
«In questo percorso – ha spiegato Cono Catrini – tra storia e patrimonio architettonico non mancano i sapori della gastronomia locale, con i piatti del tempo rivisitati da noti ristoratori. Nelle strutture di ristorazione di ogni Comune che ha aderito all’iniziativa, per quei tre giorni, verranno serviti “pranzi e cene a tema”, in pratica con prodotti tipici di quel paese».
Inoltre sono previste mostre fotografiche e un itinerario lungo le vie delle più belle chiese.
«Consentiremo – ha aggiunto il commissario ad acta Romano Alaimo – di visitare borghi e torri per tre intere giornate, durante i quali saranno i viaggiatori a scegliere dove andare».

News Correlate