giovedì, 21 Gennaio 2021

Cathay Pacific, Tom Burges Watson è il nuovo country manager per l’Italia

Laureato in giapponese, ha lavorato a Hong Kong, Delhi e Londra

Tom Burges Watson è il nuovo Country Manager per l’Italia di Cathay Pacific Airways. E’ responsabile per la pianificazione strategica e lo sviluppo commerciale della compagnia in Italia e per la supervisione dell’attività degli uffici italiani.
Entrato a far parte di Swire Group nel 2000, ha trascorso i primi due anni presso la sede centrale di Cathay Pacific a Hong Kong. Si è poi trasferito a Delhi per assumere l’incarico di Manager Northern India, e successivamente a Londra, in veste di European Business Development Manager.
Tom Burges Watson sostituisce Richard Sell, che si trasferisce a Hong Kong per assumere il ruolo di responsabile dei rapporti con il personale di cabina.
“L’Italia, oltre ad essere uno dei paesi più belli del mondo, è anche un mercato dinamico e in crescita per Cathay Pacific” commenta Tom Burges Watson; “abbiamo una squadra eccellente negli uffici di Roma e di Milano, con la quale intendo ricercare ulteriori opportunità per fornire servizi sempre migliori verso le nostre destinazioni in Asia e Pacifico, compresa la Cina, dove, nel prossimo futuro, auspichiamo di aumentare i nostri voli dal nostro hub di Hong Kong”.
Tom Burges Watson, laureato in giapponese presso l’Università di Edimburgo, ha trascorso due anni in Giappone a perfezionare la conoscenza della lingua.
Tom Burges Watson si augura di ripercorrere le orme di chi l’ha preceduto. Anche perché probabilmente l’Italia fa emergere il talento delle persone, infatti molti Country Manager per l’Italia hanno proseguito nella carriera verso i più alti ranghi. Il primo, (arrivato nel 1986), Tony Tyler, è attualmente Direttore Strategic Development, e il prossimo anno assumerà la carica di Direttore Generale. Tom Wright è Vice President Americas, Peter Langslow è General Manager In-flight Services, mentre Anna Thompson è General Manager responsabile per le operazioni aeroportuali a livello mondiale.

News Correlate