martedì, 20 Aprile 2021

Cicloturismo in Alto Belice e trekking nelle Madonie

La Sicilia punta sul turismo di nicchia, giovedì la firma del protocollo a Villa Igiea

La Sicilia punta sulla creazione di prodotti turistici di nicchia in grado di attrarre e fidelizzare nuove tipologie di turisti: cicloturismo per l’Alto Belice Corleonese e trekking per le Madonie. Il protocollo d’intesa verrà firmato giovedì 18 maggio, alle 9.30, presso il Grand Hotel Villa Igiea di Palermo, tra il dirigente generale del Dipartimento Regionale Turismo della Regione Siciliana, Agostino Porretto, il responsabile del Progetto Identità Mediterranea, Orazio Sciacca, e i rappresentanti degli enti e delle imprese dei due comprensori protagonisti del progetto, l’Alto Belice Corleonese e le Madonne. Il documento costituisce lo strumento operativo attraverso cui le due aree metteranno a punto i rispettivi piani di specializzazione turistica, risultato del lavoro svolto durante le fasi precedenti del Progetto transnazionale Identità Mediterranea, avviato nel 2004 sotto la guida della Regione Siciliana. Il passo successivo sarà avviare il Piano operativo, con lo scopo di fare delle due aree delle mete ambite per un turismo specializzato ed europeo, facendo leva su servizi ed azioni di eccellenza. Nei prossimi mesi le due aree dovranno darsi da fare per adeguare il territorio all’offerta di servizi specialistici, con interventi che andranno dalla realizzazione della segnaletica alla produzione di materiale informativo, ciascuna secondo le specificità del target e prodotto individuato. Il progetto rappresenta un esperimento unico in tutto il bacino del Mediterraneo, che coinvolge oltre alla Sicilia, Sardegna, Corsica, Isole Cicladi, Spagna e Tunisia. L’iniziativa potrebbe risultare il primo passo per giungere alla costituzione dei distretti turistici in Sicilia.

News Correlate