mercoledì, 14 Aprile 2021

Cielo unico, accordo Ue e Balcani

All’intesa, in vigore entro sei mesi, partecipano anche Romania e Bulgaria

Continuano i lavori dell’Unione Europea per la realizzazione di una normativa sul Cielo unico europeo. E’ stato infatti raggiunto un accordo tra Ue e Croazia, Bosnia Erzegovina, Serbia Montenegro, Macedonia, Albania, Bulgaria e Romania per la realizzazione di un “cielo unico” sui Balcani, a cui si aggiunge anche un’intesa per l’armonizzazione delle norme che regolano il settore dell’aviazione, gli standard di sicurezza e la difesa dei passeggeri. L’ottavo partner dovrebbe essere il Kosovo, regione della Serbia a maggioranza albanese, al momento sotto la guida delle Nazioni Unite.
L’accordo entrera’ in vigore dopo la firma formale, prevista entro i prossimi sei mesi. Le trattative per raggiungere tale intesa erano in corso dal marzo del 2005. “E’ un accordo di grande importanza – ha affermato il vicepresidente francese della Commissione Europea, con delega per i trasporti, Jacques Barrot – Stimolera’ l’integrazione politica ed economica dell’Europa, nell’ambito della quale i trasporti giocano un ruolo chiave”. Secondo le previsioni della Commissione, grazie all’accordo ci sara’ un forte incremento del traffico aereo tra il sud-est Europa e l’Unione europea. Un traffico che dal 2001 e’ gia’ notevolmente cresciuto, ben del 121%, secondo i dati della Commissione.

News Correlate