sabato, 19 Settembre 2020

Cifre record per “Il Trentino si racconta”

L’iniziativa ha raggiunto il culmine in Sicilia, ma ha toccato anche Bari e Ancona

Bagno di folla per “Il Trentino si racconta”. L’iniziativa promozionale della Trentino spa rivolta agli studenti italiani ha registrato quest’anno cifre record, con ottimi riscontri nelle città di Bari Ancona e il picco toccato in Sicilia dove, fra gli appuntamenti di Palermo e Catania, Gilberto Simoni e compagni hanno illustrato a 3.000 ragazzi (1200 a Palermo, 1800 a Catania) le bellezze e i vantaggi di una vacanza in Trentino tra sport e cultura, immersi in un ambiente unico. Una formula innovativa di valorizzazione del territorio che, nell’ambito di un progetto sviluppato in Sicilia dalla Trentino spa, in collaborazione con il Coordinamento di Educazione Ambientale della Direzione Regionale Scolastica e la consulenza della Logos srl Comunicazione e Immagine di Palermo, punta dritto ai giovani studenti, ovvero i turisti di domani. Un progetto di marketing territoriale volto a favorire un momento di confronto fra le realtà del Trentino e la Sicilia. “Seppur geograficamente distanti – ha sottolineato il vincitore del Giro d’Italia Gilberto Simoni, piacevolmente stupito dalla marea umana che lo accolto in Sicilia – le due regioni sono molto vicine, soprattutto dal punto di vista umano”. Un successo in termini di numeri che conferma l’amore dei siciliani per il Trentino (lo scorso anno sono stati 20.000 i turisti siciliani a scegliere il Trentino), ma anche l’efficacia di una comunicazione mirata: “Con questa iniziativa – spiega Salvatore Piscopo, amministratore unico della Logos srl Comunicazione e Immagine – abbiamo dimostrato ancora una volta che la promozione prima ancora che essere turistica è sociale, culturale e umana”.
La seconda fase dell’iniziativa è rappresentata dal concorso “Racconta il Trentino”, un grande gioco/concorso didattico-sociale, aperto agli studenti delle terze classi delle scuole medie ed a tutti gli studenti delle scuole medie superiori delle nove province siciliane. I docenti decideranno se fare partecipare una sola classe o aggregare più classi intorno allo stesso progetto. Entro Natale ci sarà infine la proclamazione dei gruppi vincitori. Saranno centottanta i ragazzi siciliani che in primavera saranno ospitati per una settimana in alcune delle più belle località del Trentino.

News Correlate