giovedì, 15 Aprile 2021

Cinque Terre, un palmare Gps per i visitatori

L’amministrazione del parco l’ha introdotto per ovviare a difficoltà e infortuni

Troppi incidenti sui sentieri delle Cinque Terre. Così, l’amministrazione del parco ha deciso di dotarsi di palmari Gps da noleggiare ai turisti, i quali, in questo modo, potranno segnalare la loro posizione sui sentieri in caso di infortunio o di smarrimento. Il presidente del parco nazionale, Franco Bonanini, ha deciso di ricorrere alla tecnologia per porre un freno alle cadute degli escursionisti, che spesso si trovano in difficoltà perché non conoscono bene il territorio, non sono attrezzati, sottovalutano la difficoltà dei percorsi e perdono l’orientamento. ”Siamo sul mare, ma i nostri sentieri presentano l’asprezza e la difficoltà di quelli di montagna – spiega Bonanini – abbiamo perciò deciso di dotarci di palmari con sistema Gps, che segnala in ogni momento dove ci si trova, cosa si ha davanti. Ogni turista potrà noleggiarli e restituirli al momento dell’uscita. All’interno del sistema troveranno una mappa aggiornatissima. Ognuno potrà approfondire l’aspetto naturalistico che più gli interessa, semplicemente cliccando”. La novità sarà sperimentata entro luglio, con l’utilizzo di una decina di palmari. Bonanini pensa di acquisirne almeno mille. E manda in soffitta la vecchia visita guidata: ”A volte si insiste su un aspetto della natura, e si vede gente che perde attenzione, perché vorrebbe sapere altre cose – ammette – con la guida palmare, non ci saranno più disagi. Ognuno si informerà su quel che vuole”.

News Correlate