Cit, scoperti passaggi illeciti di denaro da Bpi

Per gli investigatori, la Cit usata per coprire operazioni finanziarie illegali

Uno stralcio di indagine sulla Bpi di Gianpiero Fiorani passerà di competenza da Milano alla Procura della Repubblica di Varese, che sta indagando sull’ipotesi di truffa ai danni dello Stato nella crisi di Cit, la Compagnia italiana turismo. A quanto si è appreso, l’inchiesta avrebbe portato a scoprire presunti passaggi di denaro illeciti da Bpi attraverso Cit, per poi finire ad altri terminali sospetti, a partire da Credieuronord, la ‘banca della Lega’ che proprio Fiorani doveva salvare. In questo ambito non ci sono ancora indagati, anche se è gia stato aperto un fascicolo con atti che potrebbero prefigurare ipotesi di accusa di corruzione o concussione, su cui Procura e Guardia di Finanza stanno lavorando. Nell’ipotesi degli investigatori, la Cit sarebbe stata un collettore di denaro per coprire operazioni finanziarie non lecite, dietro presunte coperture politiche.

News Correlate