domenica, 18 Aprile 2021

Coldiretti, sono 3,5 Mln gli amanti delle mete enogastronomiche

Anche all’estero l’Italia richiama l’immagine di cibo e vino di qualità

Sono sempre di piu’ gli amanti delle mete enogastronomiche italiane. Un esercito di cultori del buon vivere che ha raggiunto nello scorso anno quota 3,5 milioni, e che sempre di piu’ sembra apprezzare l’offerta delle oltre 100 mila imprese agricole attive nel nostro Paese. Mete agognate, informa la Coldiretti, grazie ad una generale quanto apprezzabile offerta di cibi e bevande genuine, ambito questo soddisfatto anche da 13 mila agriturismi pronti a garantire ospitalita’ d’autore. Il quadro roseo del turismo in campagna, informa ancora l’organizzazione agricola, e’ ascrivibile soprattutto ad un’offerta senza precedenti di prodotti, che conta tra l’altro 4.008 prodotti tradizionali regionali, 148 specialita’ a denominazione di origine e indicazione geografica protetta, e oltre 400 vini Docg, Doc e Igt. Contestualmente al turismo enogastronomico, viene sottolineato, continua ad archiviare risultati positivi nel nostro Paese il turismo ecologico, in grado di sviluppare complessivamente un fatturato pari a 5 miliardi di euro, anche grazie – viene precisato – ”alle fruttuose alleanze promosse con lo sport, i centri benessere delle terme e le piccole citta’ d’arte”. Dalla possibilita’ di mettere in rete le grandi risorse che offre il territorio dipendono, osserva da ultimo la Coldiretti, molte delle opportunita’ di rilancio del turismo Made in Italy, ”come dimostra il fatto che agli stranieri la parola Italia fa venire in mente soprattutto cibo e vini (45%), seguiti dai luoghi (20%)”, come testimonia del resto anche un recente
sondaggio Ice-Leonardo-Piepoli.

News Correlate