sabato, 4 Dicembre 2021

Compagnie aeree, la Lega Nord ne vuole una padana

Per i parlamentari servirebbe a rilanciare Malpensa

Creare una compagnia aerearegionale: la Lega Nord propone così di rilanciare Malpensa e tutti gli aeroporti della Lombardia. Una compagnia ”padana”
non solo nel nome (la Regione Lombardia già controlla l’AvioNord che si occupa di elicotteri) ma anche per capitale, messo in parte, almeno nella fase iniziale, dalla stessa Regione e da altri enti pubblici. ”In Lombardia c’è un grande flusso di traffico – ha detto Davide Boni, capogruppo della Lega Nord in Consiglio regionale – e se la compagnia di bandiera non ci vuole mettere una base operativa, allora nulla vieta che la base operativa la metta qualcun altro”. Boni ha già presentato la proposta al governatore Roberto Formigoni, che però non ha ancora risposto. ”Formigoni, comunque – ha osservato Boni -, per molto tempo ha detto quanto stiamo dicendo noi. Ora però crediamo sia il momento di agire”. L’idea della Lega Nord è di mettere intorno a un
tavolo Regione, enti locali interessati, tour operator e compagnie aeree. ”Una potrebbe essere Volare – precisa Boni -, ma in realtà sono tanti i vettori che potrebbero essere interessati”. ”Lo spazio di mercato c’è sia per il low cost, che per i voli d’affari che per i cargo – aggiunge il consigliere leghista
Giampiero Reguzzoni – Gli investimenti iniziali richiesti non sono eccessivi, perchè per partire potrebbero bastare 15 milioni di euro, senza contare che su Malpensa sono già stati fatti centinaia di milioni di investimento per le infrastrutture e noi vogliamo che questi investimenti siano sfruttati”.
Siccome Alitalia ha il 70% degli slot di Malpensa, ma non li sfrutta, allora – secondo la Lega – bisogna trovare un’altra compagnia che ne faccia la sua base operativa ”essenziale per lo sviluppo economico della Lombardia”. E in questo, l’impegno diretto della Regione sarebbe ”una garanzia per gli investitori privati”.

News Correlate