domenica, 27 Settembre 2020

Concorrenza sleale dal sommerso

Aica: “I dati diffusi non sono una novità”

“Aica-Confindustria denuncia da tempo una impropria e sleale concorrenza da parte di tutte quelle imprese ricettive che agiscono nel sommerso, determinando un grave danno al Paese e alle imprese che, al contrario, operano nel pieno e totale rispetto dei contratti nazionali di lavoro e della normativa”. Lo sottolinea in una nota il presidente dell’Associazione italiana delle catene alberghiere, Renzo Iorio, rilevando di non essere affatto stupito dai dati sul sommerso comunicati dal ministero del Lavoro. “Già in occasione della Prima giornata del Turismo di Confindustria, tenutasi a Napoli il 19 settembre del 2005 – ricorda Iorio – Aica aveva evidenziato, le grandi aree di elusione presenti sul fronte contributivo e di mancato rispetto dei contratti nazionali. La competitività – conclude il presidente di Aica – si giocano anche su questo terreno, e chi si chiama fuori dal rispetto delle regole lavora contro gli interessi del nostro Paese e del futuro della sua stessa impresa”.

News Correlate