lunedì, 30 Novembre 2020

Confcommercio, è finita la stagione del “Fai da te”

Billè, invece di pensare al passato dobbiamo o interrogarci sul futuro

”Credo che sia
finita la stagione del ‘fai da te’ per qualsiasi settore
economico, e quindi anche per il turismo. Mai come in questo
momento penso che il Paese, e Ciampi ce lo ha ricordato, debba
interrogarsi sulla fine di una stagione e soprattutto sul suo
futuro”. Lo ha ribadito il presidente nazionale di
Confcommercio, Sergio Bille’, intervenendo a un convegno
organizzato dalla sua confederazione, dalla Regione Puglia e
dall’Unioncamere. ”La Puglia certamente ha fatto passi da
gigante in pochissimo tempo e a dotarsi di strutture fra le
migliori in Italia – ha proseguito Bille’ – ma il turismo
italiano ha bisogno di una vasta organizzazione. Il turismo e’
il primo settore economico al mondo e lo sara’ sempre di piu’
sia per la ricchezza che produce che per il fatto di essere
legato all’allungamento della vita”.
Bille’ ha indicato nel potenziamento di ”strutture di base,
servizi di accoglienza e nell’accorciamento dei tempi di
raggiungimento dei luoghi di partenza” alcune priorita’ per
sviluppare il turismo. Ed ha poi insistito su ”un sistema che
metta centro Internet, perche’ e’ sul web che si sviluppa il 35%
della rete turistica”.
”Da quattro anni – ha continuato il presidente di
Confcommercio – in Italia abbiamo risultati nel turismo che non
sono di crescita ma di mantenimento delle posizioni. Cosi’ non
si puo’ andare avanti”. Infine, un riferimento alla necessita’,
per turisti e imprese del settore, di migliorare ”sicurezza e
civilta’ dell’accoglienza. Vengo da una regione, la Sicilia – ha
concluso – che questi problemi li deve affrontare da anni”.

News Correlate