Confcooperative: ok al Comitato, ma perché escluderci?

Massari: “Tre sole associazioni troppo poche. Occorre rivederne la composizione”

Positiva la tempestiva istituzione del Comitato delle politiche turistiche da parte del Governo, ma per Lanfranco Massari, presidente di FederCultura Turismo, Sport-Confcooperative, “è stato un errore aver escluso la cooperazione turistica e altri comparti”. “Non comprendiamo – ha aggiunto Massari – la scelta di limitare a sole tre associazioni la componente datoriale del Comitato proprio in una fase in cui appare necessario fare sistema per rilanciare il settore del turismo”. Massari ha quindi ricordato come la cooperazione turistica costituisca “una parte significativa del turismo italiano, in termini di numero di imprese, di occupazione e di fatturato”. “L’auspicio – ha concluso Masssari – è che si possa rivedere la composizione del Comitato, affinché i principali attori del turismo italiano siano ascoltati ed adeguatamente rappresentati”.

News Correlate