giovedì, 5 Agosto 2021

Conferenza nazionale del Turismo a Lamezia/1

Si è aperta ieri pomeriggio con mille partecipanti e tanti buoni propositi

DAL NOSTRO INVIATO a Lamezia Terme –
L’inno di Mameli ha aperto ieri la prima Conferenza nazionale sul turismo. Accolti dagli ufficiali della Polizia Municipale in alta uniforme, i protagonisti del turismo italiano sono giunti in Calabria per limare i contrasti tra Stato e Regioni, chiarire le rispettive competenze e rilanciare un settore che offre lavoro a oltre due milioni di italiani e rappresenta il 7% del Pil del nostro Paese. Oltre mille i partecipanti e una cinquantina i giornalisti accreditati. Senza contare la presenza massiccia dei rappresentanti del Governo, dal ministro per le Attività Produttive, Antonio Marzano, ideatore della Conferenza, al ministro per gli Affari regionali, Enrico La Loggia, continuando con il ministro alla Sanità, Girolamo Sirchia, il ministro alle Tecnologie, Lucio Stanca, due sottosegretari e gran parte degli assessori regionali al turismo. La prima giornata ha registrato gli interventi del presidente della Regione Calabria, Giuseppe Chiaravalloti, del sottosegretario alle Attività Produttive, Giuseppe Galati, del presidente della Regione Puglia, Raffaele Fitto, del presidente di Federturismo/Confindustria, Giancarlo Abete, del presidente di Confturismo/Confcommercio, Bernabò Bocca, del presidente di Assoturismo, Gaetano Orrico, del presidente dell’Unione Province Italiane, Lorenzo Ria, del sindaco di Catanzaro, Sergio Abramo, in rappresentanza dell’Anci, e del presidente del Cnel, Pietro Larizza.

News Correlate