martedì, 27 Luglio 2021

Confturismo: Pedaggi? Sarebbe una pazzia

Levata di scudi in Veneto per evitare ulteriori contraccolpi sul turismo

”Strade a pagamento? Sarebbe una
pazzia”. Il presidente di Confturismo Veneto, Alessandro
Peruch, e’ drastico sull’ipotesi di istituire un pedaggio per le
strade statali, rilanciata dal ministro Antonio Marzano che
parlato della possibilità di pensare ad un pedaggio per chi le
usa più assiduamente. L’associazione delle imprese turistiche
del Veneto giudica ”assurda” la misura, che potrebbe integrare
la nuova legge Finanziaria, perchè penalizzerebbe i turisti,
”cioè coloro – spiega Peruch – che scelgono la nostra regione
come meta per le vacanze. Penalizzerebbe di conseguenza un
settore già messo a dura prova da diversi fattori interni ed
esterni.
”Se l’obiettivo è quello di disincentivare il trasporto su
gomma – aggiunge Peruch – uno dei risultati sarà quello di
assestare un altro duro colpo all’economia turistica, che in
questo momento non ne ha proprio bisogno. Mi confortano le
assicurazioni dell’onorevole Marino Zorzato, vicepresidente
della Commissione Bilancio della Camera, secondo il quale il
Governo non starebbe pensando di privatizzare altre strade
venete, poichè da noi la rete a pagamento è già molto
sviluppata”.

News Correlate