sabato, 12 Giugno 2021

Confturismo, quattro proposte per la Finanziaria

Le indicazioni al Governo per rilanciare il settore

Avevano fatto sentire la sua voce già a Lamezia Terme, ma ora la Confindustria ribadisce i suoi consigli al Governo sui correttivi da apportare alla Finanziaria. Sono quattro le proposte prioritarie
che ieri mattina i vertici di Confturismo hanno sottoposto al ministro dell’Economia Giulio Tremonti nell’ambito dell’incontro in Confcommercio, per risollevare attraverso provvedimenti in Finanziaria le sorti del comparto turistico. Per quanto riguarda il turismo congressuale Confturismo
chiede che venga prevista “la deducibilità dell’Iva al pari dei nostri concorrenti turisticamente rilevanti (Spagna, Germania, Gran Bretagna); per quanto riguarda il turismo Termale, di “ristabilire equi criteri di età e reddito per il relativo accesso” al sistema sanitario nazionale; per quanto riguarda il turismo balneare, che quest’anno ha subito danni notevoli per il maltempo che ha imperversato sulla Penisola, Confturismo chiede che venga trovata una “soluzione alle problematiche demaniali con norme di indirizzo certe ed univoche”. Infine gli operatori del turismo di Confcommercio hanno ribadito la richiesta di armonizzazione dell’Iva per il comparto: “armonizzazione al 10% dell’Iva per i servizi offerti dagli stabilimenti balneari e dalle agenzie di viaggi”.

News Correlate