mercoledì, 27 Ottobre 2021

Congresso Fiavet, bisogna rivedere il calendario scolastico

Cassarà, da rivedere anche le ferie industriali per evitare le vacanze solo ad agosto

Riformare il calendario scolastico per consentire agli italiani di avere piu’ giorni liberi da trascorrere in vacanza. E’ una delle proposte avanzate da Alpitour, uno dei maggiori tour operator italiani, durante il trentanovesimo congresso della Fiavet svoltosi alle Baleari. ”I giorni effettivi di vacanza in Italia – ha spiegato Mauro Piccini, presidente Alpitour – sono di gran lunga inferiori a quelli di altri Paesi, mediamente di quattro giorni. Secondo una
nostra ricerca all’ estero le scuole il sabato sono completamente chiuse, mentre in Italia lo e’ solo il 30% del totale. Il turismo e’ strettamente legato al tempo che si ha disposizione per viverlo; i francesi hanno addirittura inventato
la quinta settimana di ferie. Abbiamo elaborato una proposta per chiedere che il sabato venga utilizzato per godere delle bellezze del nostro Paese”. Le prospettive, per l’ Italia, non sono comunque rosee. ”Non sara’ un anno positivo”, ha detto il direttore dell’ Enit, Piergiorgio Togni, che ha anticipato che l’ ente chiedera’ alla Farnesina un incontro per favorire il rilascio di un maggior numero di visti per consentire l’ arrivo di piu’ turisti cinesi in Italia. Togni ha spiegato che anche i tedeschi continuano a viaggiare ma purtroppo non vengono piu’ in Italia. L’ 8% in piu’ dei tedeschi quest’ anno scegliera’ l’ estero ma gia’ dal 2004 il 12% in meno su 12 milioni di turisti tedeschi ha disertato l’ Italia. Tra le proposte emerse oggi anche quella di rendere piu’ flessibili le ferie industriali, ”per evitare – come ha spiegato Giuseppe Cassara’, vicepresidente della Fiavet – che troppi vadano in vacanza nel solo mese di agosto”. Il presidente della Fiavet, Antonio Tozzi, ha detto che in Italia l’ Iva sui pacchetti turistici e’ al 20% e quella sugli alberghi e’ al 10%, mentre nel resto d’ Europa e’ la meta’. Ha inoltre annunciato che nel nuovo Statuto della Federazione e’ stato stabilito che, per contrastare il turismo sessuale, ogni associato che dovesse incorrervi sara’ immediatamente espulso dalla Federazione.

News Correlate