domenica, 17 Ottobre 2021

Crisi del turismo: Per Natale pochi italiani in viaggio

Secondo la Fiavet, cresce soltanto la percentuale di chi si reca all’estero

Tempi duri per il turismo nazionale e i dati relativi alle prossime festivita’ natalizie sembrano confermarlo. Lo afferma la Fiavet (Federazione delle agenzie di viaggi), in base alle indicazioni provenienti dalle agenzie di viaggio che aderiscono alla federazione. I dati riguardanti le imminenti feste di fine anno, infatti, confermano un movimento complessivo (nel periodo compreso tra il 24 dicembre e il 6 gennaio) tendenzialmente stabile rispetto allo scorso anno, quando furono otto milioni gli italiani che trascorsero un periodo di vacanza lontani da casa. Tra coloro che partiranno, aumenta pero’ il numero di chi sceglie di andare all’estero. Si calcola, infatti, che saranno circa un milione e mezzo gli italiani che lasceranno il Paese, con un aumento del 5% rispetto allo scorso anno. Destinazioni preferite, per chi ha a disposizione meno di quattro giorni, sono le capitali europee. Chi invece effetuera’ una vacanza piu’ lunga (da sei a dieci giorni) scegliera’ le stazioni sciistiche in Austria, Francia e Svizzera. Per i viaggi piu’ lunghi, preferite soprattutto le mete esotiche dell’Oceano Indiano e dell’area caraibica. Problemi, invece, si registrano per i viaggi negli Stati Uniti. I turisti, infatti, sono scoraggiati dalle difficolta’ burocratiche seguite all’entrata in vigore della nuova normativa per l’ingresso nel Paese.

News Correlate