Cst-Assoturismo, gli stranieri prediligono il turismo culturale e balneare

Secondo le indicazioni degli intervistati la toscna precede Roma, Campania, Veneto e Sicilia

Per quanto riguarda l’Italia i dati che emergono dalle segnalazioni degli intervistati risultano abbastanza confortanti. Nel complesso delle valutazioni, per la stagione estiva 2005 si prevede che i flussi turistici organizzati verso il nostro Paese registreranno una significativa crescita. Il dettaglio delle previsioni, articolate per mercati, sono sintetizzate nella tabella successiva.
Sempre dalle segnalazioni degli intervistati, la disaggregazione della tendenza generale nelle diverse tipologie di turismo riporta in primo piano le preferenze per le proposte delle città/centri d’arte e del turismo culturale (+7,1%), seguite da un ottimo andamento delle richieste sul “prodotto balneare” (+5,3%).
Ottime aspettative sono segnalate anche per il segmento delle vacanze in campagna (+3,7%) e per il segmento “religioso” (+3,8%). Tendenzialmente positive le previsioni per il montano (+2,6%), il segmento affari (+1,9%), il termale (+1,7%) e il crocieristico (+2,2%).
La media complessiva di incremento della domanda turistica organizzata/intermediata verso il nostro Paese, secondo quanto indicato dagli intervistati, dovrebbe attestarsi sul +6,1%. Anche se la gran parte delle segnalazioni degli intervistati si riferivano genericamente alla destinazione Italia, qualche Operatore ha indicato espressamente alcune località o aree del nostro Paese oggetto di richieste specifiche. La Toscana/Firenze è quella che ha raccolto il maggior numero di segnalazioni (26,4%), seguita da Lazio/Roma (13,3%) e Campania/Costiera (13,2%).
In primo piano anche l’interesse per il Veneto/Venezia (9,4%) e la Sicilia (9,4%), seguite dalla Costa Adriatica (7,5%), Liguria (5,7%) e Sardegna (3,8).

News Correlate