domenica, 13 Giugno 2021

Cts, cambio destinazione senza penali fino a marzo

Previsto per Pasqua un forte incremento del turismo interno

La guerra sembra ormai alle porte e Cts ha già pronto il piano d’emergenza. Il Centro turistico studentesco e giovanile, si impegna a fornire ai suoi circa 225.000 soci soluzioni di cambio destinazione o rinvio della data di partenza senza la richiesta delle penali previste dai rapporti contrattuali. Le facilitazioni saranno applicate su tutti i viaggi Cts: voli, con esclusione della biglietteria già emessa, prenotazioni hotel, volo più hotel, pacchetti Cts e non solo per i Paesi eventualmente sconsigliati dalle autorità italiane, ma per tutte le destinazioni comprese nella programmazione Cts. Per il momento l’applicazione di queste agevolazioni è prevista sino al 31 marzo ma sarà molto probabilmente prorogata. Per la Pasqua il Cts prevede una fortissima crescita del turismo interno all’Italia. Gli italiani, secondo il Cts, sfrutteranno abbondantemente i ponti di Pasqua e del primo maggio, soggiornando prevalentemente in agriturismo, visitando le maggiori città d’arte ed esplorando i parchi. Aumenta sempre di più la richiesta di viaggi a stretto contatto con la natura. E forte rimane anche la fiducia che le città europee manterranno il loro solito appeal: in testa i principali centri spagnoli, Barcellona e Madrid, seguite da Parigi, Londra e Praga. Il Cts, che sostiene di essere uscito senza grandi difficoltà dal periodo che ha seguito l’11 settembre, sembra essere convinto che anche in questa occasione i giovani risponderanno in modo positivo.

News Correlate