martedì, 26 Gennaio 2021

Delta Airlines perde per 24 ore anziano passeggero

Malato di Alzheimer, è stato ritrovato in stato confusionale

La Delta, una delle maggiori compagnie aeree degli Usa, ha perso per 24 ore un passeggero di 80 anni malato di Alzheimer, che è stato ritrovato vicino ad una stazione degli autobus ad Atlanta ed ha rischiato la vita per la mancanza di dialisi. La famiglia di Antonio Ayala lo aveva affidato al personale della Delta, che doveva prendere in consegna l’anziano durante un cambio di aereo ad Atlanta nel corso di un viaggio aereo da New York a El Paso, in Texas. Ma qualcosa è andato storto e Ayala è sparito, lasciando nel panico il personale della Delta e i parenti fino a quando l’uomo è stato ritrovato a molti chilometri dall’aeroporto, in stato confusionale. La polizia lo ha condotto in ospedale, dove è stato giudicato in buone condizioni. La Delta ha avviato un’indagine interna per capire i motivi dell’errore. Un episodio analogo era già accaduto nel 2001, quando la American Airlines aveva perso una passeggera con Alzheimer, che non è mai più stata trovata. Il marito ha appena chiuso una causa legale con la compagnia aerea, ottenendo un risarcimento non precisato (aveva chiesto 10 milioni di dollari).

News Correlate