mercoledì, 3 Marzo 2021

Dimsi, va accelerato il recepimento della legge quadro sul turismo

Zappalà, l’iter è già stato avviato e auspichiamo un cambiamento di rotta delle autorità competenti

“La globalizzazione ha allargato il fronte dei competitors a livelli inimmaginabili sino a qualche anno fa – ha sottolineato il presidente del Dimsi Group, Salvo Zappalà, intervendo all’inaugurazione del corso post universitario “Esperto d’internazionalizzazione d’impresa – e solo il sistema, inteso come sinergia tra operatori privati ed enti pubblici, può permettere una significativa apertura del settore turismo verso l’esterno alla ricerca di nuovi target di clientela e di nuove opportunità di investimento. La legislazione italiana è riuscita a fornire risposte adeguate alle predette esigenze, in particolare attraverso l’art. 5 della legge quadro n. 135 del 2001 che prevede l’istituzione dei Sistemi Turistici Locali, moderno ed efficiente strumento di marketing territoriale in grado di promozionare le attrattività dei singoli distretti anche a livello internazionale. Purtroppo sono già passati quattro anni ed in Sicilia si è presentata più di una difficoltà nel recepire tale provvedimento. La speranza è che si possa quanto prima giungere all’adozione definitiva di una legge regionale al passo con i tempi e che riesca a recepire nel migliore dei modi quanto previsto dalla legge quadro nazionale. L’iter è stato già avviato, speriamo che l’esito possa essere soddisfacente. Ma soprattutto sarà importante un mutamento di rotta delle istituzioni competenti in materia. Lo stesso Istituto Commercio con l’Estero dovrebbe farsi portavoce presso i competenti organi regionali siciliani per accelerare il recepimento della legge quadro e la creazione dei sistemi di sinergia pubblico/privato per affrontare seriamente, tra gli altri, anche il tema dell’internazionalizzazione”.

News Correlate