sabato, 19 Giugno 2021

E’ nata un’associazione per valorizzare Acitrezza

Il Centro Studi Acitrezza punta su scambi culturali e promozione del turismo

E’ nata, è già attiva e conta venti soci. E’ l’associazione culturale “Centro Studi Acitrezza”. E’ stata presentata alla cittadinanza sabato scorso. Un luogo di confronto per lo studio storico-scientifico-culturale di Acitrezza, pronto a formulare proposte per valorizzare il paese, a tutelarne le bellezze naturali, a stabilire contatti a livello locale e nazionale per acquisire e diffondere informazioni, realizzare scambi culturali, favorirne l’ospitalità e promuoverne il turismo in tutto il mondo. L’iniziativa nasce dalla collaborazione di cinque ragazzi, Giovanni Grasso e Antonio Guarnera, Mario Grasso e Gianluca Branca, Francesco Valastro e del parroco del paese don Giovanni Mammino. Si tratta di un progetto nuovo, di un continuum della realizzazione del portale Riviera dei Ciclopi “Acitrezzaonline.it” e di altre iniziative, quali la valorizzazione dei basalti colonnari o la diretta su Internet della Festa di San Giovanni Battista. Una presentazione in grande stile quella del Csa, con filmati su Acitrezza e sui basalti colonnari del porto in stato di degrado, il cd-rom “Acitrezza il paese dei Malavoglia”, lo studio archeologico sulle 2.247 monete donate da padre De Maria, nel 1933, alla pinacoteca “Zelantea” di Acireale e diversi studi sulle tecniche di pesca utilizzati dai pescatori del paese. Una associazione nata per chi crede che ancora la storia, la cultura e le bellezze naturali di Acitrezza possano essere valorizzate per lo sviluppo del paese.

News Correlate