lunedì, 17 Giugno 2024

Ectaa e Gebta contro la Iata

Ricorreranno alla Corte di Giustizia Europea contro la posizione dominante in alcuni mercati

L’ECTAA (National Travel Agents’ and Tour Operators’ Associations in Europa) e la GEBTA (Guild of European Business Travel Agents) hanno annunciato che ricorreranno alla Corte di Giustizia europea contro la Iata per abuso di posizione dominante dei suoi membri in alcuni mercati. Walter Krombach, presidente ECTAA ha detto che: ‘”sviluppando tariffe solo per internet i vettori si sono messi in concorrenza con gli agenti di viaggi. Nonostante cio’ la Resolution 814 della Iata ci impone molte restrizioni e permette ai vettori di tagliarci le commissioni senza neanche un avvertimento”. L’ECTAA e la GEBTA vogliono invece avere alcuni diritti, tra i quali l’accesso alle tariffe promozionali di internet, la partecipazioni alle decisioni dei membri Iata e almeno 90 giorni di tempo in caso di cambi di commissione. Don Lunn, amministratore delegato di GEBTA, ha sottolineato che si è giunti alle vie legali dopo quattro anni di non-risposte da parte della Iata che ha sempre rifiutato ogni confronto sul problema delle tariffe e dei diritti d’agenzia.

News Correlate