lunedì, 30 Gennaio 2023

Enac, in arrivo il rapporto svizzero su Flash Air

Riggio, intendiamo continuare a rispettare la normativa Icao

L’Enac ha avviato un’indagine interna per rintracciare i contenuti dell’informativa inviata dalle autorità svizzere sull’interdizione allo spazio aereo nazionale per gli aeromobili della Flash Air e attende informazioni per oggi. ”Solo allora decideremo con il Ministro dei Trasporti cosa fare” ha detto il presidente dell’Enac, Vito Riggio, che conferma però l’intenzione dell’Italia di rispettare la
normativa internazionale dell’Icao che affida al paese in cui
gli aerei sono immatricolati la responsabilità sulla
affidabilità degli aeromobili.
Riggio respinge anche la proposta di una lista nera delle compagnie a rischio ma propone di obbligare le compagnie aeree ad una maggiore trasparenza sugli aeromobili
che utilizza. ”Non possiamo alimentare pregiudizi sulle compagnie aeree ma possiamo obbligare ad una maggiore trasparenza: personalmente ho intenzione di proporre l’inserimento della storia dell’aeromobile, una sorta di certificato di battesimo, nei depliant turistici”, ha dichiarato Riggio. I pacchetti di viaggio proposti dalle agenzie, insomma, non dovrebbero pubblicizzare solo le strutture alberghiere del paese che si intende raggiungere ma anche i mezzi che si mettono a disposizione per raggiungere la meta turistica. ”I dati sullo stato e sulla storia degli aeromobili sono pubblici e possono quindi essere diffusi” ha aggiunto Riggio spiegando che si tratterebbe di diffondere notizie sull’anno di nascita del velivolo, sulle ispezioni effettuate e sui risultati ottenuti.

News Correlate