giovedì, 15 Aprile 2021

Enac, le hostess cinesi sono solo interpreti

Manera ha ricordato che non sono assistenti di volo

Le hostess cinesi non sono delle
assistenti di volo: e’ quanto assicura l’Enac il cui direttore
generale Silvano Manera ha ricordato ieri, in occasione di un
convegno, che le cosiddette risorse etnico linguistiche sono
figure che in volo svolgono solamente un’attivita’ di
interpretariato con i passeggeri.
”Queste figure non fanno parte dell’equipaggio di volo e
viaggiano con un biglietto aereo, al pari dei passeggeri” ha
precisato Manera sottolineando, quindi, che non si tratta di
personale di cabina.
Il direttore generale dell’Enac ha quindi ricordato che ”per
volare in Italia come assistenti di volo ci vuole un certificato
che si ottiene con uno specifico addestramento presso compagnie
certificate e avendo un contratto nazionale. Inoltre – ha
continuato Manera – gli assistenti di volo devono fare un esame
presso l’Enac. La possibilita’ di fare assumere a queste figure
il ruolo di assistente di volo non e’ quindi previsto dal punto
di vista regolamentare”. Manera ha tuttavia annunciato che in
futuro una regolamentazione per queste figure dovra’ essere
trovata: gli inglesi hanno gia’ avanzato una proposta in sede
comunitaria per la creazione di una nuova categoria di operatori
di bordo per i servizi commerciali. Per il momento questa
proposta non ha trovato l’adesione della maggioranza dei paesi
europei ma, ha sostenuto Manera, ”in futuro, soprattutto in
vista dell’utilizzo dei nuovi grandi aerei come l’Airbus 380
sara’ necessario definire il ruolo di chi salira’ sull’aereo per
gestire servizi commerciali che non c’entrano nulla con la
sicurezza”.

News Correlate