Enac, l’obiettivo è la crescita del settore

Riggio: “La crisi riguarda un solo vettore. Gli altri vanno avanti”

La crisi riguarda “un grande soggetto industriale. Tutti gli altri vanno avanti”. Sono le parole del presidente dell’Enac, Vito Riggio, che ha aggiunto: “Abbiamo il dovere di cercare di risolvere la crisi di quel vettore, ma non si può impedire al sistema di crescere”. L’obiettivo, per l’Enac, è far crescere il trasporto aereo, continuando sulla strada che oggi vede una crescita del settore pari al 12%. A tal proposito, Riggio ha messo in evidenza come oggi gli aeroporti italiani siano a norma con i regolamenti, come conferma anche l’Icao, “che ci tiene sotto vigilanza, e che ha detto che l’Italia è uno dei Paesi più fedeli” alle indicazioni fornite. Riguardo la gestione futura degli aeroporti italiani, il presidente Enac ha evidenziato che lo Stato darà delle concessioni più lunghe. “Non ci può essere – ha proseguito – una programmazione generale”. Per il presidente dell’Enac, è sbagliata e irrealizzabile l’idea che ogni singolo aeroporto debba stare sotto un’unica cabina di regia centralizzata, piuttosto, sarebbe preferibile affidare gli aeroporti alle comunità locali, che vanno persuase dell’importanza degli scali aerei. Nella struttura gestionale, poi, per Riggio, anche gli enti locali dovrebbero mantenere “una presenza di controllo”, con l’apporto dei privati.

News Correlate