sabato, 31 Luglio 2021

Enit, nel 2005 gli arrivi in Italia a -0,4%

Il commissario straordinario Ottaviani fa il consuntivo di fine anno

Rispetto al 2004, nei primi nove mesi di quest’anno gli arrivi in Italia hanno registrato una flessione dello 0,4%. Lo ha annunciato il commissario straordinario dell’Enit, Amedeo Ottaviani, nel corso di un incontro con la stampa per fare il punto sulla situazione del turismo nel nostro Paese. Dai dati presentati, e’ emerso che nel primo trimestre del 2005 gli arrivi sono diminuiti dell’1,1%, mentre nel secondo si e’ registrato un incremento del 5,9%. Segnale positivo anche nel terzo trimestre dell’anno, che ha segnato un +4,3%. “Se questa tendenza proseguira’ – ha commentato Ottaviani – l’anno 2005, aldila’ del pessimismo diffuso, avra’ un segno positivo. Mi preoccupano le zone dove sono in corso le manifestazioni anti Tav, ma sono sicuro che le olimpiadi di Torino saranno importanti per l’immagine Italia”.
Ottaviani ha anche affermato che “l’Enit e’ stata al centro dell’attenzione per tutto il 2005” e che l’ente “mai come nell’anno trascorso e’ stato seguito e ascoltato”. Il commissario straordinario, inoltre, ha assicurato che i venti milioni di euro messi a disposizione dal Governo saranno investiti al meglio e si e’ dichiarato dispiaciuto per il fatto che “il ministro Scajola abbia annunciato che non saranno destinati al turismo, nella finanziaria 2005, i cento milioni di euro promessi, anche se il turismo mai come in questo momento ha molti sponsor, primo fra tutti il capo dello Stato che ha lanciato piu’ volte messaggi sul grande patrimonio culturale dell’Italia e della sua valorizzazione”.

News Correlate