venerdì, 22 Ottobre 2021

Enit, segnali positivi dalla Pasqua

Cresce l’appeal dell’Italia in Australia

La Pasqua riserva sorprese positive al turismo italiano. A sostenerlo è il presidente dell’Enit, l’Ente nazionale del turismo italiano, Amedeo Ottaviani. I primi risultati dell’anno 2004 indicano una sensibile ripresa dei turisti stranieri. Nel mese di gennaio le spese degli ospiti sono ammontate a 1.350 milioni di euro, il +9,1% sul mese di
gennaio 2003. E’ un segnale significativo – osserva Ottaviani – dopo un anno difficile come il 2003 in cui l’Italia ha perso circa 600 milioni di euro di ricavi valutari del turismo estero. Un’altra buona notizia viene dalla Francia: secondo un’indagine dell’Istituto Ipsos per conto dell’Ente di promozione per il turismo francese Maison de France, l’Italia figura al primo posto tra le destinazioni preferite dai viaggiatori stranieri di tutto il mondo con il 27% di presenze, contro il 17% di Spagna e Grecia e il 15% della Francia. A conferma della positiva percezione della nostra offerta turistica l’Enit di Sidney ha comunicato che i maggiori tour operator del Paese hanno registrato nei primi mesi di quest’anno un incremento del 30% nelle prenotazioni verso l’Italia rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Secondo un sondaggio effettuato dalle guide turistiche Lonely Planet, inoltre, in Australia l’Italia risulta essere la meta europea più richiesta, superando la Gran Bretagna e classificandosi come seconda destinazione assoluta alle spalle della Thailandia.

News Correlate