martedì, 7 Dicembre 2021

Errore umano dietro la sciagura area di Sharm el Sheikh?

Il giornale “Figaro” ne è convinto, il ministro De Robien frena

”Non ci sono elementi obiettivi”: con queste parole il ministro dei trasporti francese Gilles de Robien ha preso le distanze dalle rivelazioni del quotidiano ‘Figaro’ secondo cui un errore umano ”conseguente a un’anomalia tecnica” avrebbe provocato la tragedia dell’aereo charter egiziano precipitato il 3 gennaio scorso a Sharm el Sheikh con 148 persone a bordo, tra cui 134 turisti francesi. ”I commenti apparsi sulla stampa non sono esatti”, ha affermato De Robien e anche il Bea (l’ente francese che partecipa alle indagini tecniche sulla sciagura) ha fatto presente che è
ancora presto per trarre conclusioni. A detta del ‘Figaro’, la sciagura si è verificata perché l’equipaggio del Boeing 737 della Flash Airlines credeva di aver inserito il pilota automatico ma così non era. ”L’equipaggio – scrive il giornale parigino – credeva di aver messo in funzione il pilota automatico. In effetti non è stato così e probabilmente i piloti non sono mai riusciti a identificare questo guasto”. Il Boeing – sostiene il ‘Figaro’ – è rimasto ”abbandonato a se stesso”, ”è andato progressivamente in virata e poi è sceso in picchiata verso il mare”.

News Correlate