mercoledì, 30 Settembre 2020

Fan, differito al 9 ottobre lo sciopero aereo

Sult e altre sigle autonome confermano invece lo stop di 4 ore proclamato per lunedì 18

La Federazione Associazioni Naviganti (FAN), che rappresenta i piloti e gli assistenti di volo di
Anpav, Anpac e Avia, ha deciso di differire al 9 ottobre lo sciopero nazionale originariamente previsto per lunedì 18 settembre che invece resta confermato per Snaut, Sult, Sincobas, Cnl, Atmpp (Anpcat – Licta – Cila-AvSActa). La decisione del Fan è maturata dopo l’ultima riunione del tavolo sul trasporto aereo al ministero dei Trasporti. Secondo le sigle, “l’elevato livello di partecipazione al tavolo conferma l’impegno del ministro Bianchi nel voler dar seguito concretamente agli accordi sottoscritti e nell’affrontare con serietà e determinazioni le problematiche del settore”. I sindacati che hanno confermato lo sciopero, invece, annunciano un “autunno selvaggio con possibili scioperi a sorpresa, qualora nell’incontro previsto per i prossimi giorni tra sindacati, vertici Alitalia e il
ministro Bianchi non venisse garantita la partecipazione alla cabina di regia di palazzo Chigi e non venisse ridefinito il riassetto economico-finanziario del biennio nel trasporto aereo”. I sindacati chiedono inoltre “l’avvio di negoziati per la quantificazione e la relativa nuova indicizzazione delle risorse finanziarie disponibili e il mantenimento di cinque cunei fiscali (destinati al trasporto aereo) di cui è previsto l’abbattimento nel testo della finanziaria e l’indicizzazione degli attuali bonus-aliquota che invece la cabina di regia di palazzo Chigi vuole tagliare”.

News Correlate