domenica, 24 Ottobre 2021

Federalberghi, un milione di sciatori in più

Freddo e neve hanno aiutato la ripresa della stagione

Freddo, gelo e neve di questi ultimi giorni se hanno causato problemi a tanti italiani bloccati in città paralizzate dal maltempo, sono stati anche motivo di forte sollievo per gli operatori turistici della montagna. Già il periodo natalizio e ancor più questo primo scorcio del 2003 sta mostrando come si sia in presenza di un’ottima stagione per il turismo montano: la Federalberghi stima che la quota di mercato di chi farà week end sulla neve verrà quasi raddoppiata rispetto allo scorso anno mentre gli sciatori saranno un milione in più del 2002, passando da 2,8 milioni a 3,8. La neve abbondante, caduta dalla Valle d’Aosta alla Sila ed una rinnovata ‘voglia di montagna’ da parte degli italiani fanno prevedere quindi agli operatori un trimestre molto positivo. Anche secondo la Fiavet, la Federazione delle agenzie di viaggio, la prossima stagione si apre sotto i migliori auspici e dati confortanti arrivano dal turismo montano. Gli operatori guardano con fiducia anche al prossimo turismo primaverile, che decollerà solo a patto che non soffino venti di guerra sul mondo. Quanto alla stagione natalizia appena conclusa, per la Fiavet il turismo in Italia ha registrato una ripresa del 5-6% in più rispetto al 2001 e, tra i vacanzieri italiani, una buona fetta ha scelto mete all’estero.

News Correlate