sabato, 28 Novembre 2020

Federconsumatori denuncia caro piscine nelle città

La spesa giornaliera per una famiglia si aggira intorno ai 113 euro

Caro spiagge, ma la situazione non migliora per chi decide di restare in città ed usufruire di piscine e parchi acquatici. A denunciarlo è Federconsumatori, che evidenzia come dal 2001 i prezzi per queste strutture siano aumentati più dell’inflazione, con una media del 30%. Inoltre, anche per gli aumenti dei servizi connessi (ombrelloni, sdraio) i costi per un nucleo familiare che vuole passare una giornata in piscina arrivano a 105,30 euro al giorno, che diventano 113,30 in un giorno festivo. “Non è cosa di poco conto – rileva Federconsumatori – per i cittadini che, oltretutto, non possono godere di una vacanza al mare o in montagna”.

News Correlate