domenica, 11 Aprile 2021

Federturismo critica il Governo

Jannotti Pecci, non arrivano le risposte attese

”Le risposte attese dalle imprese in termini di politiche industriali e strutturali per il turismo continuano a non arrivare”. A dichiararlo è Costanzo Jannotti Pecci, presidente di Federturismo-Confidustria, commentando gli interventi istituzionali di inaugurazione della Bit 2004.
”Il ministro Marzano – osserva Jannotti Pecci – ha
riproposto l’elencazione di quanto si sarebbe fatto, quando
invece è sotto l’occhio di tutti che il dialogo tra Stato e
Regioni in materia rimane divergente e incompleto, bloccando
qualsiasi processo di ridisegno degli assetti pubblici e privati nel settore. Ciò delude, dopo le incoraggianti aperture e gli impegni del ministro nel Forum europeo del turismo di fine novembre scorso”. Jannotti Pecci osserva inoltre come rimanga ”totalmente rrisolta la ormai stantia questione della promozione del turismo italiano e quindi dell’Enit tanto in chiave organizzativa ed economica quanto in chiave politica, come confermano le altrettanto preoccupanti dichiarazioni del presidente della Lombardia Formigoni che rivendica ruoli, rapporti e intese direttamente con stati esteri e di fatto, la frantumazione della ‘marca’ Italia senza essere smentito”. Per Jannotti Pecci ”non resta dunque che confidare nella attenzione alla problematica della Presidenza del Consiglio, di intesa con la Conferenza Stato-Regioni, affinché si apra la attesa discussione sulla proposta per una effettiva e concreta politica industriale nazionale per il turismo”.

News Correlate