lunedì, 24 Giugno 2024

Federturismo, l’Italia tra i primi cinque al Mondo

Jannotti Pecci a Fiuggi snocciola i dati dell’industria italiana più florida

L’Italia si colloca tra le prime cinque grandi potenze del turismo, tra Paesi più visitati al mondo, al quarto posto nella classifica degli arrivi dopo Francia, Spagna e USA, prima della Cina, con una quota del mercato internazionale del 5,6%. Numeri e percentuali sul valore economico del turismo italiano li ha forniti oggi il presidente di Federturismo-Confindustria, Costanzo Jannotti Pecci, intervenuto a Fiuggi al convegno ‘Industria del turismo, infrastrutture e sviluppo’. L’industria italiana dei viaggi e del turismo fattura 80.196
milioni di euro, pari al 5,7% del PIL – ha ricordato Jannotti Pecci – mentre l’economia italiana dei viaggi e del turismo, con 143.207 milioni di euro, rappresenta il 12,1% del PIL; l’occupazione interessata è pari a 2.247.000 addetti, dei quali 1.518.000 diretti e 729.000 indiretti. Se si considerano le entrate valutarie turistiche incoming, equiparate alle esportazioni, pari a 29,0 miliardi di euro, e si confrontano con gli apporti valutari del settore macchinari (53,4 miliardi di euro) e con quello dei mezzi di trasporto (29,4 miliardi di euro) emerge che il turismo si colloca al terzo posto tra i primi 10 gruppi di attività economica (che insieme raggiungono i 228,9 miliardi di euro) su un totale dell’export italiano di tutte le merci pari a 269,7 miliardi di euro. ”L’industria del turismo – ha osservato Jannotti Pecci – è consapevole del proprio ruolo nell’economia italiana ed è impegnata a tutelare e far crescere la propria quota di mercato internazionale, sia pure in uno scenario internazionale scosso dalla crisi conseguente all’11 settembre 2001. Eventi bellici, emergenze sanitarie, rallentamento dell’economia hanno contribuito a rallentare l’attesa ripresa e prolungato il disagio dell’industria del turismo che in Italia non ha ricevuto agevolazioni per far fronte ad una crisi prolungata, essendo anche priva di ammortizzatori sociali”.

News Correlate